Get the Flash Player to see this rotator.
Sei qui: Home

Sono passati 70 anni dal giorno in cui il mondo scoprì, con l'entrata dell'armata rossa nel campo di Auschwitz, l'orrore perpetrato dalla Germania nazista al popolo ebraico. Sei milioni di persone, vittime dell'intolleranza, della bestialità umana, della paura della diversità, della superbia e dell'atrocità. Eppure, purtroppo, dopo altri 70 anni, l'umanità non ha imparato ad accettare gli altri, le altre etnie, le altre religioni, gli altri modi di vivere e di essere. Mai come oggi il messaggio che ci giunge forte e deciso dalla "Giornata della Memoria" è attuale e purtroppo, vano. Anche il nostro Comune ha conosciuto e vissuto sul proprio territorio non solo la brutalità della guerra, ma anche la ferocia dei rastrellamenti e delle uccisioni a scopi razziali, come quelle che si verificarono lungo tutta la fascia della Flaminia e soprattutto nelle zone di Rancana e Villamagna. Possa il mondo un giorno far tesoro dei propri errori.

 

Il Consiglio dei Ministri rivede e con questo fa tirare un enorme sospiro di sollievo a quei Comuni che come Costacciaro erano interessati dal provvedimento, i limiti di altezza sulla quale è parametrata l'esenzione a fini IMU dei terreni agricoli. Il Comune di Costacciaro, quindi, con i suoi 547 metri di altezza (si prende per convenzione l'altezza della sede Municipale), è classificato come Comune "Totalmente Montano" che significa esente dall'imposta. La mobilitazione e la pressione fatta dai Comuni tramite l'Anci (ricorso accolto al Tar del Lazio) ha portato ad un'ottima conclusione della vicenda. CLIKKA sull'immagine per ingrandire.

imu terreni agricoli

   

Venerdì 30 gennaio, la zona sociale nr. 7 in collaborazione con la Regione Umbria e l'Associazione Onlus "Io mi fido di Te", organizzerà un seminario per genitori, insegnanti ed educatori per comprendere il linguaggio giovanile. La partecipazione al corso è riservata ad un massimo di 40 persone.

Scarica QUI la scheda sintetica.

Scarica QUI la scheda di adesione al corso.

cosanoncivoglionodire

 

E' in corso di pubblicazione sul sito internet http://informagiovani.comunedigubbio.it/home.aspx l’elenco dei candidati ammessi alla selezione per l’attuazione del progetto di Servizio Civile Nazionale nell’ambito della misura “Garanzia Giovani”. Il progetto prevede 12 posti e sarà attuato per 12 mesi nei Comuni di Gubbio, Gualdo Tadino, Fossato di Vico, Costacciaro (n.2 posti) e presso l’I.I.S. “Cassata – Gattapone”.

I candidati dovranno presentarsi, muniti di documento di identità in corso di validità, alle ore 9:00 del 20 gennaio 2015 presso la sede municipale del Comune di Gubbio, in Piazza Grande, per sostenere i colloqui di selezione.

 

Emettiamo Comunicato dell'Amministrazione Comunale relativo a fare chiarezza riguardo al "CANONE COMUNALE" di € 39,17 trovato dai cittadini nell'ultima bolletta del Gas, ricostruendo tutto l'excursus della vicenda.

In data 29 dicembre 2011, il Comune di Costacciaro emette la delibera di Giunta nr. 83, nella quale intende avvalersi di una normativa che permette di richiedere all'ente gestore della rete gas fino ad un massimo del  10% del Vincolo Ricavi Distribuzione, con decorrenza dal 1 gennaio 2011.

In data 5 luglio 2012, facendo riferimento anche ad un incontro avvenuto con gli amministratori in Comune il giorno 19 aprile 2012, L'Italgas riconosce la fondatezza della richiesta espressa nella delibera di Giunta del Comune di Costacciaro nr. 83/2011, ma scrive chiaramente che "sarà data indicazione alla società di vendita di evidenziare tale incremento in bolletta agli utenti finali quale ulteriore componente tariffaria denominata CANONI COMUNALI".

In data 23 novembre 2012, l'Italgas scrive al Comune di Costacciaro, comunicando di "aver attivato l'Iter presso all'AEEG (Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas) per il riconoscimento del canone concessorio, con decorrenza 01.01.2011".

In data 20 giugno 2013 l'Italgas scrive ancora al Comune comunicando a quest'ultimo che il canone che Italgas verserà al Comune di Costacciaro sarà di € 6.841,00 annui e ricorda gli estremi per la fattura.

A novembre 2014, come comunicato precedentemente da Italgas, i cittadini di Costacciaro trovano in bolletta una maggiorazione di € 39,17 alla voce "CANONE COMUNALE". Tale canone è riferito alle annualità 2011 (data di attivazione della maggiorazione), 2012 e 2013.

Il 2 dicembre 2014 il Comune di Costacciaro, nella persona del Vicesindaco Lupini, chiede chiarimenti all'Italgas (protocollo nr. 5596), che richiama con un proprio responsabile, chiarisce tutto l'accaduto ed invia il materiale a sostegno di quanto espresso.

In data 30 dicembre 2014, l'attuale amministrazione revoca con la delibera di Giunta nr. 96, la pari delibera di giunta nr. 83 del 29/12/2011 che ha generato questa maggiorazione per i cittadini e, con una PEC sempre del 30 dicembre 2014 (protocollo nr. 6020), ne da comunicazione all'Italgas per l'immediata sospensione del "CANONE COMUNALE" inserito nelle bollette dei cittadini.

L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE

 

In allegato: protocollo nr. 5596 (richiesta chiarimenti all'Italgas del Vicesindaco, data 02 dicembre 2014)

                protocollo nr. 6020 (trasmissione PEC con comunicazione di revova della Delibera di Giunta nr. 83 del 29.12.2011, avvenuta con la delibera di Giunta nr. 96 del 30.12.2014)

   
Pagina 1 di 34