E' stato emesso nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 ottobre 2020 con il quale si adottano nuove restrizioni con efficacia immediata e fino alla data del 13 novembre 2020 per il contrasto dell'epidemia in corso.

Entrando nel merito del provvedimento, è fatto obbligo di ogni cittadino di avere sempre con sé i dispositivi di protezione delle vie respiratorie (mascherine) e di indossarli in tutti i luoghi chiusi diversi dalle proprie abitazioni private ed anche nei luoghi aperti onde non sia possibile garantire un distanziamento continuativo. Avranno deroga a tale obbligo solo i soggetti con patologie incompatibili con i dispositivi di protezione, i bambini al di sotto dei sei anni, i soggetti che svolgono attività sportiva. Si ha obbligo di mantenere, sempre e comunque al di fuori del proprio ambito familiare, la distanza interpersonale di 1 metro. Possono essere utilizzate anche mascherine di comunità, lavabili ed autoprodotte purché assicurino un'adeguata copertura dal mento al naso. I soggetti con infezione respiratoria e febbre maggiore di 37,5° sono obbligati a rimanere al proprio domicilio ed a informare il proprio medico curante. E' consentita l'attività sportiva di base, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale, evitando assembramenti e con le stesse modalità sono consentite le manifestazioni pubbliche, seppur solo in forma statica. Le feste conseguenti a cerimonie civili o religiose potranno vedere la partecipazione massima di 30 persone. E' fortemente raccomandato di evitare feste private, nonché di evitare di ricevere al proprio domicilio più di 6 persone non appartenenti al proprio nucleo familiare. E' confermata l'attività didattica in presenza in ogni scuola di ordine e grado, nel rispetto delle misure adottate da ogni plesso. Sono sospesi i viaggi d'istruzione, i gemellaggi, le uscite didattiche, le iniziative di scambio culturale. Le attività di ristorazione, fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie, sono consentite fino alle ore 24.00 con consumazione al tavolo, fino alle ore 21.00 se in condizioni di dinamicità.

Si allega testo completo del provvedimento.