In allegato del Decreto del Presidente Consiglio dei Ministri che introduce ulteriori misure restrittive in tutto il Paese per contrastare l'epidemia di CoVid19. Sostanzialmente tutto il territorio nazionale diventa "zona rossa" e come tale soggetta a quanto disposto all'art.1 del DPCM del 7 marzo. Nello specifico, ogni spostamento è vietato se non per esigenze lavorative, di salute o comprovate situazioni di improrogabile necessità. Vanno evitati assembramenti di persone e va tenuta rigorosamente la distanza minima di 1 metro, obbligo che devono far rispettare i gestori di esercizi pubblici. Sospesi eventi e manifestazioni sportive di ogni ordine e disciplina e tutte le manifestazioni organizzate in luoghi pubblici e privati. Sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri benessere e termali. Chiusi tutti gli impianti sciistici, i musei, i luoghi culturali. L'attività di ristorazione è consentita dalle 6.00 alle 18.00 ed i gestori sono soggetti a far rispettare la distanza minima interpersonale. Chiusi nei festivi e prefestivi i medi e grandi centri commerciali. Soppresse ferie e congedi di tutto il personale sanitario. Nel caso di soggetti che manifestino sintomi influenzali (temperatura corporea oltre 37,5°), vi è l'obbligo di restare a domicilio contattando il proprio medico di base: non recarsi al pronto soccorso. Sospesi i servizi educativi di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Tutte le disposizioni hanno effetto fino al 3 aprile 2020.

Si raccomanda a tutti i cittadini, ricordando che le uniche fonti di informazioni attendibili sono le Autorità di Governo preposte,  un rispetto ossequioso delle norme emanate ed un comportamento responsabile e coscienzioso che possa tutelare le fasce di popolazione più esposte. Evitare assalti ai negozi, evitare la diffusione di notizie di dubbia provenienza che potrebbero contribuire ad alimentare ulteriormente sentimenti di paura nella popolazione. Rimanere a casa il più possibile ed adattare il proprio stile di vita seguendo le raccomandazioni della Protezione Civile e delle Autorità Pubbliche. Solo con l'aiuto, lo sforzo e l'impegno di tutti potremo superare brillantemente questa emergenza Nazionale tutelando i nostri anziani.

Il Sindaco

Andrea Capponi

Allegati:

File
Scarica questo file (dpcm 9 marzo 2020.pdf)dpcm 9 marzo 2020.pdf