Get the Flash Player to see this rotator.
Sei qui: Home

Bonus idrico - LOGO 2

Gli utenti del settore idrico in condizioni di disagio economico potranno usufruire di uno sconto in bolletta attraverso il "Bonus sociale idrico".

A CHI E' RIVOLTO
All'agevolazione potranno accedere tutti i nuclei familiari con Indicatore di situazione economica equivalente (ISEE) inferiore a 8.107,50 euro, limite che sale a 20.000 euro se si hanno più di 3 figli fiscalmente a carico (le condizioni già previste per usufruire del bonus elettrico e gas).

COME FARE
La richiesta va presentata al proprio comune di residenza congiuntamente alla domanda per il bonus elettrico e/o gas e, quando accettata, permetterà di usufruire di uno sconto in bolletta pari al costo di 18,25 mc. annui (equivalenti a 50 litri al giorno, cioè il quantitativo minimo stabilito per legge per il soddisfacimento dei bisogni personali) per ciascun componente il nucleo familiare. Lo sconto verrà erogato direttamente in bolletta per chi ha un contratto diretto, mentre l'utente indiretto, cioè la famiglia che vive in un condominio e non ha un contratto proprio di fornitura idrica, riceverà il Bonus sociale in un'unica soluzione dal gestore del servizio idrico con le modalità individuate da quest'ultimo (ad esempio su conto corrente o con assegno circolare non trasferibile).

Potranno automaticamente usufruire del bonus idrico, analogamente a quanto previsto per il bonus elettrico e gas dal decreto legislativo 147/2017 che ha introdotto il Reddito di inclusione, anche i titolari di Carta Acquisti o di Carta ReI.
L'agevolazione è stata introdotta dall'Autorità con la delibera 897/2017/R/idr, a seguito della previsione del d.P.C.M. 13 ottobre 2016.

QUANDO
La richiesta di Bonus per il solo 2018 può essere presentata (congiuntamente a quella per il bonus elettrico e/o gas) dal 1° luglio 2018, ma consente comunque al richiedente di vedersi riconosciuto un ammontare una tantum a partire dal 1° gennaio.

MODULISTICA
La modulistica da utilizzare è resa disponibile sul sito internet dell'AURI (Autorità Umbra Rifiuti e Idrico) all'indirizzo: http://www.auriumbria.it/ ed anche sul sito internet dedicato dell'Anci (Associazione nazionale comuni italiani) all'indirrizzo: http://www.sgate.anci.it/. Può inoltre essere richiesta in formato cartaceo all'Ufficio anagrafe del Comune o visualizzata e scaricata dai links sotto riportati, unitamente all'informativa e alla locandina. 

Per la presentazione delle richieste e per ogni altra informazione, i cittadini possono rivolgersi all'Ufficio anagrafe, dal lunedì al sabato, nell'orario di apertura al pubblico.   

BONUS SOCIALE IDRICO - INFORMATIVA

LOCANDINA

DOMANDA DI RINNOVO SEMPLIFICATA - MODULO RS

DOMANDA NUOVA O RINNOVO - MODULO A

ALLEGATO CF - COMPOSIZIONE NUCLEO ISEE

ALLEGATO D - DELEGHE

ALLEGATO FN - FAMIGLIA NUMEROSA

   

Si amplia la platea dei beneficiari del Reddito di Inclusione - REI - (vai al sito del Ministero), che diventa universale, grazie al venir meno dei requisiti familiari (presenza nel nucleo familiare di un minorenne, di una persona disabile, di una donna in gravidanza, di un disoccupato ultra 55enne), in quanto abrogati con decorrenza 1° giugno 2018 dalla legge di bilancio 2018. Rimangono in vigore i requisiti relativi alla cittadinanza, residenza, condizione economica e gli altri requisiti.

Pertanto, a partire dal 1° giugno 2018 (con effetto delle erogazioni del nuovo REI dal 1° luglio),

per quanto riguarda i requisiti di residenza e soggiorno, il componente che richiede il REI, deve essere congiuntamente:

- cittadino italiano, cittadino dell'Unione Europea o suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo;

- residente in Italia, in via continuativa, da almeno due anni al momento della presentazione della domanda;

per quanto riguarda la condizione economica, il nucleo familiare del richiedente deve essere in possesso congiuntamente di:

- un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6mila euro;

- un valore ISRE (l'indicatore reddituale dell'ISEE, ossia l'ISR diviso la scala di equivalenza, al netto delle maggiorazioni) non superiore a 3mila euro;

- un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20mila euro;

- un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti) non superiore a 10mila euro (ridotto a 8 mila euro per la coppia e a 6 mila euro per la persona sola)

per quanto riguarda gli altri requisiti è inoltre necessario che ciascun componente del nucleo familiare:

- non percepisca già prestazioni di assicurazione sociale per l'impiego (NASpI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione  involontaria;

- non possieda autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è   prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità);

- non possieda navi e imbarcazioni da diporto (art. 3, c.1, D.lgs. 171/2005).

Le domande presentate dal 1° giugno 2018, se accolte, porteranno all’erogazione del REI dal mese successivo.

Le domande  presentate nel corso del 2018  e fino al 31 maggio  dello stesso  anno, che non  sono risultate  accoglibili per  la sola mancanza  dei requisiti familiari, saranno sottoposte a riesame di ufficio da parte dell’I.N.P.S., con verifica dei requisiti in vigore alla data del 1° giugno 2018.

L'ammontare del beneficio mensile viene ridotto dell'importo degli eventuali trattamenti assistenziali percepiti nel periodo di fruizione del REI. 

Per la compilazione delle domande, per la presentazione e per ogni altra informazione, i cittadini potranno rivolgersi all'Assistente sociale (il lunedì pomeriggio e il venerdì mattina, presso la sede comunale) e all'Ufficio anagrafe (dal lunedì al sabato, nell'orario di apertura al pubblico).   

 

Consulta e scarica:

COME FUNZIONA E MODULO DI DOMANDA

MESSAGGIO INPS N.1972 del 11/05/2018 

 

LOCANDINA - AVVISO

 

Il Comune di Gubbio, in qualità di capofila della Zona sociale n.7: 

- con determinazione dirigenziale n.847 del 06/06/2018 ha riaperto i termini, fino al 31 luglio 2018, degli avvisi pubblici per la presentazione delle domande di selezione di progetti per la "VITA INDIPENDENTE" e delle domande di selezione di progetti per la "DOMICILIARITA’", approvando contestualmente gli avvisi medesimi e i relativi allegati; 

- con determinazione dirigenziale n.846 del 06/06/2018 ha riaperto i terminifino al 31 luglio 2018, dell’avviso pubblico per la presentazione delle domande per l'attribuzione di buoni servizio per prestazioni individuali di lavoro  a domicilio con finalità di conciliazione di tempi di vita e di lavoro di persone e famiglie “FAMILY HELP”, approvando contestualmente l’avviso medesimo (che è il n.4) e i relativi allegati.

Le modalità di presentazione delle domande, da effettuare presso il proprio Comune di residenza, tra quelli ricompresi nella Zona sociale n.7, rimangono le stesse dei precedenti avvisi, come gli stessi rimangono i requisiti per l’accesso ai benefici, mentre la scadenza, si ricorda, è fissata al 31 luglio 2018.

Per assistenza nella valutazione della propria posizione e nella eventuale compilazione della domanda, è possibile rivolgersi all'Assistente sociale del Comune di Costacciaro, presso la residenza municipale, il lunedì pomeriggio dalle 14,30 alle 16,00 e il venerdì mattina dalle 10,00 alle 12,30, oppure all'Ufficio Anagrafe, tutte le mattine, dal lunedì al sabato. 

VISUALIZZA E SCARICA AVVISO PER SELEZIONE PROGETTI DI "VITA INDIPENDENTE" E ALLEGATI

VISUALIZZA E SCARICA AVVISO PER SELEZIONE PROGETTI DI "DOMICILIARITA'" E ALLEGATI

VISUALIZZA E SCARICA AVVISO PER ATTRIBUZIONE BUONI SERVIZIO "FAMILY HELP" E ALLEGATI

VISUALIZZA E SCARICA LOCANDINA INFORMATIVA

 

 

In allegato si pubblica l’avviso in oggetto per interventi di ricostruzione su edifici pubblici e privati già interessati da precedenti eventi sismici.

   
Altri articoli...
Pagina 2 di 75